Gruppi merceologici
Condizioni generali di vendita, fornitura e pagamento di HEINRICH KIPP WERK GmbH & Co. KG
Ultimo aggiornamento: 22/02/2021
Disponibile per il download come documento PDF:
 KIPP CGC 138 kB

AInformazioni generali - Ambito di validità

  1. Le nostre condizioni di vendita hanno validità esclusiva; qualsiasi condizione del committente contraria o difforme dalle nostre condizioni di vendita non sarà riconosciuta valida, in quanto richiede la nostra espressa autorizzazione scritta. Le nostre condizioni di vendita si applicano anche se effettuiamo la fornitura all'acquirente con conoscenza di condizioni dell'acquirente che sono in contrasto o differiscono dalle nostre condizioni di vendita.
  2. Tutti gli accordi stipulati tra noi e il committente ai fini dell'esecuzione del contratto sono messi per iscritto nel presente contratto.
  3. Non stipuliamo contratti con i consumatori. Le nostre condizioni di vendita, consegna e pagamento valgono solo per gli imprenditori ai sensi del § 310 comma 1 del Codice civile tedesco (BGB).


O
fferta Documenti dell'offerta Cataloghi

  1. Se l'ordine del committente è qualificato come offerta ai sensi del § 145 del codice civile tedesco (BGB), possiamo accettare tale ordine entro due (2) settimane.
  2. Ci riserviamo i diritti di proprietà e d'autore su illustrazioni, disegni, calcoli e altri documenti; non possono essere resi accessibili a terzi. Prima di trasmetterli a terzi, il committente necessita del nostro esplicito consenso scritto.
  3. Qualsiasi modifica tecnica dei nostri prodotti, volta ad aumentarne o a conservarne il valore, è ammessa in qualsiasi momento senza preavviso.


Prezzi - Condizioni di pagamento - Ritardi nei pagamenti

  1. Se non concordato diversamente, i nostri prezzi s'intendono "franco fabbrica".
  2. L'imballaggio viene fatturato a parte.
  3. Nel caso di modelli speciali che non fanno parte del nostro assortimento, potrebbero esserci deviazioni dalla quantità dell'ordine per motivi legati alla produzione. Salvo diverso accordo esplicito nel contratto, l'eccesso o la differenza di quantità fino al 10% rappresenta un adempimento delle condizioni contrattuali. In questo caso, verrà fatturata la quantità di merce effettivamente fornita.
  4. I nostri prezzi s'intendono IVA esclusa; sarà applicata l'aliquota IVA in vigore il giorno della fatturazione che verrà indicata separatamente.
  5. In caso di pagamento contro fattura, al committente sarà applicato il 2% di sconto se il pagamento viene effettuato entro 10 giorni dalla data di fatturazione.
  6. Se non diversamente indicato nella conferma d'ordine, il prezzo netto d'acquisto (senza detrazioni) deve essere pagato entro trenta giorni dalla data di fatturazione. Ci riserviamo la facoltà di stabilire il ritardo, inviando un sollecito di pagamento in un tempo ragionevole dopo la data di scadenza. Si applicano le norme di legge relative alle conseguenze del mancato pagamento.
  7. Il committente gode dei diritti di compensazione solo qualora le contropretese siano state legalmente stabilite, siano incontestabili o da noi riconosciute. Inoltre, il committente gode del diritto di ritenzione solo qualora la sua contropretesa faccia riferimento al medesimo rapporto contrattuale.
  8. Per ordini esigui, applichiamo una maggiorazione forfettaria per quantità inferiori al minimo (€ 15,00 per merce di valore inferiore a € 25,00 e € 8,00 per merce di valore inferiore a € 50,00).


Tempi di fornitura

  1. I tempi di consegna da noi indicati presuppongono che siano state chiarite tutte le questioni tecniche con il committente.
  2. Il rispetto delle condizioni di fornitura da parte nostra presuppone l'adempimento agli obblighi contrattuali da parte del committente. Ci riserviamo il diritto di invocare la mancata esecuzione del contratto.
  3. Siamo responsabili secondo le disposizioni di legge nella misura in cui il contratto d'acquisto sottostante è un contratto a termine fisso ai sensi del § 286 comma 2 n. 4 del Codice civile tedesco (BGB) o del § 376 del Codice commerciale tedesco (HGB). Siamo responsabili, secondo le disposizioni di legge se, in conseguenza di un ritardo di consegna a noi imputabile, il cliente esercita il proprio diritto alla cessazione dell'ulteriore esecuzione del contratto a causa del proprio mancato interesse.
  4. Siamo inoltre responsabili, secondo le disposizioni di legge, se il ritardo nella consegna è dovuto a una violazione del contratto intenzionale o per grave negligenza di cui siamo responsabili; la colpa da parte dei nostri rappresentanti o ausiliari è imputabile a noi. Se il ritardo nella consegna è dovuto a una violazione del contratto per grave negligenza di cui siamo responsabili, la nostra responsabilità per i danni è limitata al danno prevedibile e che si verifica tipicamente.
  5. Siamo responsabili secondo le disposizioni di legge anche se il ritardo di consegna di cui siamo responsabili è dovuto alla violazione colposa di un obbligo contrattuale sostanziale; in questo caso, tuttavia, la responsabilità per i danni è limitata al danno prevedibile e che si verifica tipicamente.
  6. Inoltre, in caso di ritardo nella consegna, siamo responsabili per ogni settimana completa di ritardo nell'ambito di un'indennità forfettaria di ritardo nella misura del 3% del valore di consegna, ma non più del 15% del valore di consegna.
  7. Se il committente ci concede un ragionevole periodo di proroga a seguito di un nostro ritardo in corso, questi ha il diritto di recedere dal contratto dopo che questo periodo di proroga è scaduto senza risultato. Allo scadere di un ragionevole periodo di proroga senza risultato, il committente è tenuto a dichiarare, entro due settimane dalla scadenza della proroga, se intende recedere dal contratto o meno.
  8. Se nonostante l'accurata selezione nella selezione e nel controllo dei nostri fornitori e la stipula dei contratti a condizioni ragionevoli, i nostri fornitori dovessero ritardare, il nostro termine di consegna sarà prolungato del ritardo causato dalla mancata fornitura da parte dei nostri fornitori. Qualora il fornitore non sia in grado di effettuare la fornitura, abbiamo la facoltà di recedere dal contratto.
  9. In caso di ritardo di accettazione da parte del committente o violazione colposa di altri obblighi di collaborazione, abbiamo la facoltà di pretendere il risarcimento dei danni, comprese le spese supplementari. In questo caso, il rischio di perdita accidentale o di danneggiamento dell'articolo venduto viene trasferito al committente in caso di ritardo nel ricevimento.


Trasferimento di rischio

  1. Se non concordato diversamente, la fornitura s'intende "franco fabbrica" (EXW Incoterms 2020) Heubergstraße 2, 72172 Sulz am Neckar. Il rischio passa al committente quando l'oggetto della fornitura è stato messo a disposizione per il ritiro, anche se vengono effettuate consegne parziali.
  2. Sono ammesse forniture parziali nella misura in cui siano ragionevoli per il committente.


Diritti di reclamo per vizi - Prescrizione

  1. I diritti di reclamo per vizi del committente presuppongono che egli abbia debitamente adempiuto ai propri obblighi di controllo e denuncia dei difetti ai sensi del § 377 del Codice commerciale tedesco (HGB).
  2. In presenza di un difetto della merce, siamo tenuti, a nostra discrezione, a rimediare al difetto (miglioria) oppure a fornire la stessa merce esente da difetti (fornitura sostitutiva).
  3. Se la prestazione supplementare non riesce, in particolare se viene ritardata oltre un termine ragionevole per motivi a noi imputabili, il committente ha il diritto, a sua scelta, di recedere dal contratto o di pretendere una riduzione adeguata del prezzo di acquisto. Allo scadere di un lasso di tempo ragionevole, il committente è tenuto, entro un termine di due settimane dopo il fallimento della prestazione supplementare, a dichiarare se desidera recedere dal contratto o meno.
  4. Siamo responsabili, secondo le disposizioni di legge, nella misura in cui il committente rivendica richieste di risarcimento danni basate su dolo o colpa grave, incluso dolo o colpa grave da parte dei nostri rappresentanti o ausiliari. A meno che non siamo accusati di violazione intenzionale del contratto, la responsabilità per i danni è limitata al danno prevedibile, che si verifica tipicamente.
  5. Siamo responsabili, secondo le disposizioni di legge, in caso di violazione colposa di un obbligo contrattuale essenziale; anche in questo caso, tuttavia, la responsabilità per danni è limitata al danno prevedibile e che si verifica tipicamente. Un'obbligazione contrattuale rilevante esiste se la violazione dell'obbligo si riferisce a un'obbligazione sul cui adempimento il cliente ha fatto affidamento e aveva il diritto di fare affidamento.
  6. La responsabilità per lesioni colpose alla vita, all'incolumità fisica o alla salute, nonché per danni che rientrano nell'ambito di protezione di una garanzia, di una garanzia di qualità o di durata da noi concessa, salvo diversa indicazione nel rispettivo contratto di garanzia, rimane inalterata; ciò vale anche per la responsabilità obbligatoria ai sensi della legge sulla responsabilità del prodotto e del RGPD.
  7. Se non diversamente stabilito sopra, la responsabilità è esclusa.
  8. Il termine di prescrizione per diritti di reclamo per vizi (diritti di reclamo in garanzia) è di 12 mesi, calcolati dal trasferimento del rischio. Questo non si applica se l'oggetto d'acquisto è normalmente utilizzato per un edificio e ha causato il difetto.
  9. I reclami del committente basati su un difetto cadono in prescrizione dopo dodici (12) mesi. Il termine di prescrizione inizia a partire dalla consegna. In caso di violazioni intenzionali o per negligenza grave, occultamento fraudolento di un difetto, richieste reali di consegna da parte di terzi ai sensi di § 438 comma 1 n. 1 del Codice civile tedesco (BGB), in caso di lesioni personali, violazioni del GDPR, reclami ai sensi della legge sulla responsabilità del prodotto e assunzione di una garanzia di qualità, si applicano le disposizioni di legge sulla prescrizione; in caso di assunzione di una garanzia, tuttavia, ciò vale solo nella misura in cui dal relativo contratto di garanzia non risulti nulla di contrario. diritti nel caso di un ricorso del fornitore secondo i §§ 445a, 445b del Codice civile tedesco (BGB) rimangono inalterati.


Responsabilità

  1. È esclusa qualsiasi ulteriore responsabilità per danni rispetto a quanto previsto nella sezione precedente (Diritti di reclamo per vizi - Prescrizione), a prescindere dalla natura giuridica del reclamo rivendicato. Ciò vale in particolare per richieste di risarcimento danni per negligenza nella conclusione del contratto, per altre violazioni dei doveri o per pretese illecite di risarcimento per danni materiali ai sensi di § 823 del Codice civile tedesco (BGB).
  2. La limitazione di cui al numero 1 si applica anche se il cliente richiede il rimborso di spese inutili anziché una richiesta di risarcimento del danno.
  3. Se la responsabilità per danni nei nostri confronti è esclusa o limitata, ciò vale anche per quanto riguarda la responsabilità personale per danni dei nostri dipendenti, lavoratori, collaboratori, rappresentanti e ausiliari.


Garanzia di riserva della proprietà

  1. Manteniamo la proprietà dell'articolo acquistato fino al ricevimento di tutti i pagamenti derivanti dalla relazione commerciale con il committente. Qualsiasi atto che violi le condizioni contrattuali da parte del committente, in particolare il ritardo di pagamento, ci autorizza a far valere i nostri diritti legali nonché a pretendere la restituzione dell'oggetto di vendita. Dopo aver ripreso in consegna l'oggetto della vendita, siamo autorizzati a rivenderlo; il ricavato della vendita viene detratto dai debiti del cliente, al netto dei costi di vendita ragionevoli.
  2. In caso di pignoramento o altri interventi di parti terze, il committente è tenuto ad informarci tempestivamente per iscritto, per permetterci di promuovere un'azione legale ai sensi del § 771 del codice di procedura civile tedesco (ZPO). Qualora la parte terza non sia in grado di rimborsare le spese giudiziarie e stragiudiziali di tale azione legale, il committente risponde per le eventuali ulteriori spese.
  3. Il committente ha la facoltà di rivendere l'oggetto di acquisto nel corso del normale svolgimento delle sue attività; tuttavia cede a noi, fin d'ora, tutti i crediti derivanti dalla rivendita a terzi o altri acquirenti, per un importo pari a quello della fattura (IVA inclusa), a prescindere dal fatto che l'oggetto venga venduto senza o dopo la trasformazione. Il committente gode di questo diritto anche dopo la cessione. Resta valido il nostro diritto di riscuotere il credito. Tuttavia, ci impegniamo a non riscuotere il credito, fintantoché il committente adempia ai propri obblighi di pagamento, derivanti dai proventi incassati, sia in regola con i pagamenti e non sia stata presentata alcuna instanza di apertura di un procedimento d'insolvenza o di fallimento. In caso contrario, possiamo pretendere che il committente notifichi i crediti ceduti e i nomi dei debitori, fornisca tutte le informazioni necessarie ai fini dell’incasso e consegni i documenti a ciò connessi e informi i debitori (terzi) della cessione.
  4. La trasformazione o modifica dell'oggetto di acquisto da parte del committente viene sempre effettuata per nostro conto. In caso di trasformazione o modifica con merci di terzi, acquisiamo la comproprietà del nuovo oggetto in misura proporzionale al valore oggettivo (importo finale della fattura, IVA inclusa) di tale merce al momento della trasformazione. La riserva di proprietà comprende anche i prodotti generati dalla trasformazione o modifica della merce.
  5. In caso di fusione con merci di terzi, acquisiamo la comproprietà del nuovo oggetto in misura proporzionale al valore oggettivo (importo finale della fattura, IVA inclusa) di tale merce al momento della fusione. Se la fusione avviene in modo tale che l'articolo del committente debba essere considerato l'elemento principale, si conviene che il committente trasferisca a noi la comproprietà proporzionale. Il cliente manterrà per noi la proprietà esclusiva o congiunta.
  6. Ci impegniamo a svincolare le garanzie a noi spettanti su richiesta del committente qualora il valore delle nostre garanzie superi del 20% il valore nominale dei crediti da garantire; la decisione in merito alle garanzie da svincolare spetta a noi.


Restituzione della merce

Normalmente, un prodotto venduto e debitamente consegnato non può essere restituito. Eccezioni possono essere fatte solo in casi speciali previo accordo preventivo.



Foro competente - luogo dell'adempimento

  1. Foro competente è Rottweil, purché il committente sia un'azienda. È nostra facoltà adire le vie legali contro il committente anche presso il foro del luogo di residenza.
  2. Se non concordato diversamente, il luogo dell'adempimento è Erfüllungsort Sulz am Neckar.
  3. Per il presente contratto si applicano esclusivamente le leggi della Repubblica Federale di Germania ad eccezione della Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di vendita internazionale di beni e i regolamenti che fanno riferimento alla legge.


Per tutte le informazioni relative al trattamento dei dati dell'utente rimandiamo alla nostra Informativa sul trattamento dei dati personali

Ricerca
MyACCOUNTE-mailPassword
Carrello
Quantità articoli: 0
Somma: 0,00 
Visualizzare
Ordine rapido
Disponibilità
Qui è possibile verificare se l'articolo è disponibile.
Italia
Mappa del sito Stampare Newsletter Top
Copyright © 2021 HEINRICH KIPP WERK GmbH & Co. KG · Tutti i diritti riservati. Tel. +49 (0) 74 54 / 793-0 · Fax +49 (0) 74 54 / 793-33